PROGRAMMA

 

Ludwig van Beethoven (1770 - 1827)

Quartetto per archi n. 12 in mi bemolle maggiore, op. 127

 

Antonin Dvoràk (1841 - 1904)

Quartetto per archi n. 12 "Americano" in fa maggiore, op. 96

QUARTETTO DI CERMONA

Cristiano Gualco, violino

Paolo Andreoli, violino

Simone Gramaglia, viola

Giovanni Scaglione, violoncello

 

QUARTETTO DI CREMONA

 

Fin dalla propria fondazione, il Quartetto di Cremona si è affermato come una delle realtà cameristiche più interessanti a livello internazionale, riscuotendo unanimi consensi di pubblico e critica. Nel 2020 il Quartetto di Cremona ha festeggiato i suoi primi vent’anni di carriera, traguardo di grande rilevanza per il quale sono stati ideati molteplici progetti artistici e discografici, sviluppati nel corso di stagioni consecutive. Tra gli altri, un tour dedicato a L’Arte della Fuga di Bach, nuovi CD, brani composti espressamente per l’ensemble. A causa dell’emergenza pandemica, nella stagione 20/21 diversi concerti in prestigiose sale sono stati posticipati (tra di essi, il debutto alla Carnegie Hall di New York e i ritorni alla Wigmore Hall di Londra e alla Salle de la Madelaine di Ginevra). L’ensemble ha comunque debuttato al Rudolfinum di Praga, alla CRR Concert Hall di Istanbul e si esibirà in primavera ed estate in Germania, Francia, Scandinavia, oltre che presso le maggiori società concertistiche italiane. Nella stagione 21/22, suonerà in India, Spagna, Olanda, Germania, terrà un paio di tour in Asia ed altrettanti in Nord America, con il debutto alla Chamber Music Society del Lincoln Center di New York. In campo discografico, a novembre 2020 è uscito un nuovo disco dal titolo “Italian Postcards” (Avie Records) che ha ottenuto entusiastiche recensioni sulle maggiori testate di settore a livello internazionale. Nella primavera 2019, con la partecipazione del violoncellista Eckart Runge, è uscito un doppio CD dedicato a Schubert, mentre nel 2018 si è conclusa la pubblicazione dell’integrale dei Quartetti di Beethoven (Audite), accolta con grande interesse dalla critica internazionale.  Dal 2011 il Quartetto di Cremona è titolare della cattedra del “Corso di Alto Perfezionamento per Quartetto d’Archi” presso l’Accademia Walter Stauffer di Cremona ed è regolarmente invitato a tenere masterclass in Europa, Asia, Nord e Sud America. L’ensemble è testimonial dei progetti internazionali “Friends of Stradivari” e “Le Dimore del Quartetto”. Nel 2015 ha ricevuto la cittadinanza onoraria della città di Cremona.

 

Cristiano Gualco - violino Nicola Amati, Cremona 1640

Paolo Andreoli - violino Paolo Antonio Testore, Milano ca. 1758 (Kulturfonds Peter Eckes)

Simone Gramaglia - viola Gioachino Torazzi, ca. 1680 (Kulturfonds Peter Eckes)
Giovanni Scaglione - violoncello Dom Nicola Amati, Bologna 1712 (Kulturfonds Peter Eckes)

 

QUARTETTO DI CREMONA