FESTIVAL ORGANI STORICI 2022

 

 

 

VALPOLICELLA 

 

Domenica 3 Luglio - ore 18.30 

San Giorgio di Valpolicella

Organo: Olimpio Medori 

Clavicembalo: Mara Fanelli

 

Giovedì 7 Luglio - ore 21.00 

Monte Sant’Ambrogio 

Organo: Thomas Gelain

 

Domenica 24 Luglio - ore 21.00 

Sant’Ambrogio di Valpolicella 

Organo: Nicola Dolci

 

Martedì 30 Agosto - ore 21.00

Marano di Valpolicella 

Organo: Roman Perucki 

 

Venerdì 18 Novembre - ore 20.30

Fumane

Organo: Marcello Rossi Corradini

(Inaugurazione Organo di Fumane)

 

VERONA NORD

 

Venerdì 29 Luglio - ore 21.00 

Erbezzo 

Coro voci bianche A.LI.VE

Accademia Lirica Verona

Direttore: Paolo Facincani 

Organo: Marco Vincenzi 

 

Martedì 2 Agosto - ore 21.00 

Boscochiesanuova 

Organo: Giulia Biaggetti

 

VERONA CENTRO

 

Domenica 14 Agosto ore 21.00 

San Fermo maggiore (Verona)

Violoncello: Stefano Cerrato

Organo: Daniele Ferretti 

 

 

Lunedì 15 Agosto - ore 18.00 

San Nicolò all’Arena (Verona)

Organo: Jean-Christophe Geiser

 

Martedì 16 Agosto - ore 21.00 

Santa Maria in Organo

Organo: Enrico Viccardi 

 

Martedì 23 Agosto - ore 21.00 

San Pietro in Monastero

Organo: Roberto Padoin

 

Sabato 27 Agosto - ore 21.00
TEATRO ROMANO 

Cameron Carpenter & La Révolte des Orgues

Spettacolo in co-produzione con DOC Live SRL

 

Lunedì 12 Settembre - ore 21.00

San Tomaso Cantuariense

Organo: Giulio De Nardo

 

VERONA EST

 

Venerdì 16 Settembre - ore 20.30 

Soave 

Organo: Roberto Mucci

 

Venerdì 23 Settembre - ore 20.30 

Caldierino

Organo: Gabriele Giacomelli

 

Venerdì 7 Ottobre - ore 20.30 

Monteforte d’Alpone

Organo: Giulio Mercati 

 

VERONA SUD - SUD OVEST

 

Mercoledì 28 Settembre - ore 20.30 

Bovolone 

Organo: Vladimir Kopec

 

Domenica 2 ottobre ore 20.30

Abbazia di Isola della Scala

Organo: Jonathan Scott 

Con la partecipazione di Tom Scott (proiezioni video)

Progetto vincitore della competizione Introducing Children to Organ Music (2019), 

bandita dall’Associazione ECHO (European Cities of Historical Organs)

 

Domenica 16 Ottobre - ore 17.00 

Valeggio sul Mincio

Organo: Mario Ciferri

 

Sabato 22 Ottobre - ore 20.30 

Sommacampagna 

Schola Cantorum Sant’Andrea Apostolo di Sommacampagna

Coro Virgilio Lorenzi di Trevenzuolo 

Direttore: Elena Cipriani

Organo: Andrzej Chorosiski 

 

Venerdì 28 Ottobre - ore 20.30 

Cerea

Organo: Eugenio Maria Fagiani

 

Venerdì 4 Novembre - ore 20.30

Abbazia di Isola della Scala

Tromba: Alberto Frugoni

Organo: Roberto Bonetto

 

Domenica 6 novembre - ore 19.00 

Nogarole Rocca

 

 

 

realizzato da:

 

ASSOCIAZIONE MUSICALE DI VIGASIO

 

SOCIETA' AMICI DELLA MUSICA DI VERONA

 

 

Con il sostegno di:

 

FONDAZIONE CARIVERONA

 

PRESENTAZIONE FESTIVAL 2022

 

La Fondazione Cariverona da sempre sostiene iniziative culturali in ambito musica ed ha una tradizione pluridecennale di attenzione alle attività che valorizzino gli strumenti musicali oggetto di restauro, così come è stato per il recupero di oltre venti organi storici, costruiti tra il ‘600 e l’800, presenti nei territori di riferimento. 

Le complessità attuali ci hanno stimolato a continuare ad agire e sviluppare ulteriormente gli innovativi percorsi già intrapresi. Con questo intento, sotto la sapiente guida del M° Andrea Marcon, personalità di indiscusso prestigio internazionale e direttore delle iniziative musicali di Fondazione, abbiamo collaborato ad ampliare le iniziative e le partnership di questa nuova edizione del Festival, dando continuità di sostegno ad un'iniziativa coerente con le nostre linee guida che ci vedono non solo come soggetto erogatore, ma anche quale attivatore di reti con agli altri protagonisti della comunità. Ecco dunque affiancarsi nuove opportunità di ascolto che si aggiungono ai tradizionali percorsi che vedono protagonista, sotto l’abile tocco di celebri organisti, la voce di alcuni degli strumenti restaurati, mettendo in sinergia tutte le migliori risorse utili ad organizzare momenti di alta cultura e di valorizzazione del patrimonio artistico e musicale. 

 

Fondazione Cariverona

 

 

Nel segno della continuità con le passate edizioni, Fondazione Cariverona presenta il Festival Organistico 2022 sottolineando ancora una volta quel concetto di storicità che contraddistingue lo strumento organo forse più di ogni altro strumento musicale. La nozione stessa di storicità, infatti, come recita il vocabolario, fa leva sulla sua caratteristica di essere “in divenire” e - proprio in tal senso - nessuno strumento può vantare una tale varietà di processi evolutivi e stratificazioni quanto l’organo.

 

In questa prospettiva e con la volontà di esplorare il ricco patrimonio organario del nostro territorio, abbiamo ulteriormente ampliato la tavolozza sonora degli strumenti andando a visitare la provincia nelle varie direzioni. Tale lavoro organizzativo, da quest’anno, si avvarrà delle competenze gestionali e del prestigio artistico della Società Amici della Musica di Verona, in collaborazione, come di consueto, con l’Associazione Musicale di Vigasio e la sapiente guida e supervisione del M° Andrea Marcon.

 

Sarà confermata la particolare attenzione rivolta ai preziosi strumenti della Valpolicella ma, nel contempo, l’itinerario si amplierà andando a visitare da Nord a Sud la nostra provincia. Non mancherà un doveroso passaggio nel centro della Città con cinque concerti in alcune tra le più belle chiese di Verona, su strumenti completamente differenti, e quindi in grado di offrire un repertorio assai variegato. Infine, ci è parso di poter inserire nel cartellone del Festival anche l’evento organizzato in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Verona presso il Teatro Romano con l’organista americano Cameron Carpenter. La possibilità di collocare un organo a canne in un antico teatro romano rappresenta, secondo il nostro parere, la quintessenza del concetto di "storicità". L’organo, infatti, ricompare proprio dove ha iniziato il proprio percorso attraverso i secoli per raccontarci, da angolazioni diverse, un viaggio certamente tortuoso, ma proprio per questo affascinante e capace di farsi testimone, ancora oggi, di una cultura che ci identifica. 

 

Un doveroso ringraziamento ai Rev.di parroci per la consueta ospitalità, alle Amministrazioni locali, alle Associazioni, alla Provincia di Verona, alle Aziende vinicole che hanno affiancato con entusiasmo la proposta della Fondazione e, naturalmente, a quanti cercheranno in questo itinerario musicale non solo un momento di piacere artistico, ma anche una chiave di lettura di un inarrestabile processo storico che non può in alcun modo nascondere - e tantomeno cancellare - i nostri presupposti identitari.

 

Il direttore artistico

Roberto Bonetto